5 mosse contro la disfunzione erettile

Cosa fare quando si soffre di disfunzione erettile? Quali sono le prime e fondamentali azioni per affrontare al meglio questo problema?

disfunzione erettile

La disfunzione erettile (DE) è un problema che affligge quasi il 15% della popolazione maschile, frequenza che aumenta considerevolmente con l’avanzare dell’età: le statistiche riferiscono che dopo i 50 anni, ne soffre quasi la metà degli uomini.

Questo disturbo sessuale non va confuso con la semplice défaillance (in gergo “cilecca”) occasionale che può capitare – e capita – a tutti almeno una volta nella vita. Si parla di disfunzione erettile quando un uomo ha difficoltà a raggiungere e/o a mantenere un’erezione per almeno due o tre mesi.

Come affrontare una disfunzione erettile

Quello della disfunzione erettile è un problema che compromette non solo la vita intima e sessuale del maschio e, inevitabilmente, della coppia, ma ha effetti negativi anche sulla sfera psicologica dell’uomo: genera preoccupazione, frustrazione, abbassamento dell’autostima, ansia.

Cosa può fare un uomo per affrontare al meglio il problema della disfunzione erettile?

Quali sono le prime azioni concrete da mettere in atto?

Parlane con un medico

Accade spesso che l’uomo provi vergogna ad affrontare questo problema e a parlarne perfino con un medico. Niente imbarazzi ma rivolgersi quanto prima ad uno specialista andrologo e urologo. Anche se la disfunzione erettile è piuttosto frequente, soprattutto con l’avanzare dell’età, non è una caratteristica “normale” del processo di invecchiamento.

Se il problema sorge, probabilmente qualcosa non sta andando bene. Trascurarlo ed evitare di affrontarlo per vergogna o imbarazzo, può essere molto dannoso: se la disfunzione erettile si cronicizza può diventare molto difficile risolverla.

Identifica la causa

Un problema erettile può essere scatenato da diverse cause, sia organiche che psicologiche. Può essere il sintomo di un’altra patologia, ad esempio una prostatite o il diabete; può essere legato ad una circolazione sanguigna debole che impedisce il normale afflusso di sangue al pene (meccanismo necessario per attivare e mantenere l’erezione); può essere scatenato da fattori psicologici (stress, conflitti relazionali, depressione o ansia da prestazione).

Quindi indagare sulla causa con l’aiuto del medico è il secondo passo da fare per affrontare e risolvere la disfunzione erettile.

Modifica lo stile di vita

Uno stile di vita sano ed equilibrato agevola e migliora tutti gli aspetti della vita di una persona, compresa la sessualità. Smettere di fumare, evitare l’assunzione eccessiva di bevande alcoliche, limitare l’assunzione di cibi eccessivamente grassi, fare una attività fisica moderata ma regolare, sono alcuni aspetti della vita quotidiana che possono aiutare a ridurre il rischio di disfunzione erettile e a migliorare le prestazioni sessuali.

Il rischio di disfunzione erettile raddoppia trai fumatori e gli obesi!

Inizia un trattamento specifico

Contro la disfunzione erettile esistono trattamenti diversi, farmaceutici e fitoterapici. La scelta del trattamento va fatta in base alla causa del problema.

  • Se la disfunzione erettile è dovuta a fattori organici il trattamento consigliato è quello farmacologico.
  • Se la disfunzione erettile è il sintomo o l’effetto di altre patologie, è necessario curare queste per far scomparire il sintomo.
  • A volte potrebbe essere l’effetto collaterale di farmaci assunti per il trattamento di altre malattie o condizioni (ad esempio antidepressivi o farmaci per la pressione alta spesso causano disfunzione erettile). In questo caso, il medico può cambiare o modificare il regime farmacologico corrente per eliminare questo effetto collaterale.
  • Se la disfunzione erettile è legata a problemi psicologici (stress, ansia, ecc) o alla debole circolazione sanguigna, possono essere utili dei trattamenti naturali a base di piante ed estratti vegetali con effetti stimolanti, tonici e rinvigorenti e che possono stimolare il flusso del sangue al pene.
  • Se la disfunzione erettile è legata a conflitti relazionali o depressione, la consulenza da un sessuologo clinico, individuale o di coppia, può essere risolutiva.
disfunzione erettile

Resta in contatto con il tuo medico

E’ importante anche tenere informato il medico sull’andamento della terapia scelta. Potrebbe essere infatti necessario adeguare i dosaggi dei farmaci, o valutare l’insorgenza di alcuni effetti collaterali, oppure provare altri trattamenti prima di trovare la soluzione adatta.

disfunzione erettile

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by