Aspetti psicologici della menopausa

Aspetti-psicologici-della-menopausaLa menopausa rappresenta la fine del periodo fertile della donna dovuta ad un  abbassarsi degli ormoni sessuali.  Si può dire che una donna è in menopausa quando non ha più il ciclo mestruale da 12 mesi e, in genere, questo accade intorno ai 50 anni. Ma già intorno ai 40 anni (pre-menopausa) iniziano importanti modificazioni ormonali che possono causare disturbi sia sul piano organico che su quello psichico.

 

Aspetti psicologici della menopausa

La menopausa rappresente un periodo di cambiamento e di transizione; il corpo subisce tutta una serie di modificazionie che interferiscono anche sul piano psicologico coinvolgendo aspetti importanti quali:

  • la femminilità e la giovinezza;
  • la sessualità e la capacità seduttiva;
  • la capacità riproduttiva;
  • aspetti psico-relazionali (lo status familiare, il ruolo di moglie/compagna e il ruolo di madre);
  • lo status sociale.

E’ ovvio che le reazioni delle donne alla menopausa non sono tutte uguali: alcune donne accettano serenamente questa evoluzione verso una nuova fase della vita, ma per molte riconoscersi in questi cambiamenti ed accettarli può essere difficile. In questi casi il passaggio viene vissuto con smarrimento emotivo e turbamenti: possono insorgere disturbi d’ansia, tensione psichica, irritabilità emotiva, sensazione di testa vuota, svogliatezza ed episodi depressivi leggeri, e perfino fobie, ossessioni o manifestazioni ipocondriache.

 

APPROFONDIMENTO: Rimedi Naturali per lenire i Sintomi della Menopausa

 

Perchè la menopausa può essere un periodo di crisi?

Le motivazioni psicologiche che possono far vivere la menopusa come un periodo di forte crisi interiore sono legate a diversi aspetti. Approfondiamo i più comuni e significativi aspetti psicologici della menopausa.

IMMAGINE DI SE’

I cambimenti psicofisici che accompagnano la donna in menopausa, in un certo modo la costringono a fare i conti con un corpo che cambia: la giovinezza inizia a sfiorire, la pelle perde elasticità e si presenta più secca, i capelli diventano più sottili e fragili, possono comparire dei peli sotto al labbro superiore, diminuisce la peluria ascellare e pubica,  compaiono macchie scure, la voce si arricchisce di un tono più profondo, il tasso metabolico si riduce e si può iniziare a prendere qualche chilo in più, soprattutto a livello addominale e nei fianchi e gradualmente cambiamento i lineamenti. Se poi si considerano tutti i fastidiosi sintomi che possono comparire (vampate di calore, sudorazione eccessiva ed improvvisa, arrossamento della cute, ecc) la donna non può non fare i conti con una nuova e diversa immagine di sè.

SESSUALITA’

Anche la sessualità si modifica, ma in maniera diversa da sdonna a donna. Il desiderio sessuale può aumentare notevolmente di grado così come può scomparire del tutto. Il calo nei livelli di estrogeno può causare un assottigliamento delle membrane vaginali con perdita di elasticità e una diminuzione nella produzione dei fluidi vaginali. La secchezza vaginale che ne deriva,
La secchezza della vagina può creare dei problemi, rendendo doloroso il rapporto. In questi casi, un lubrificante vaginale, può aiutare a idratare le pareti vaginali.

ASPETTI PSICO-RELAZIONALI

La carenza di ormoni estrogeni provoca non solo mutamenti fisici ma anche psicologici e può cambiare nella donna il modo di affrontare alcune situazioni, di reagire alle frustrazioni e di gestire le relazioni. Alcune donne tollerano meno le difficoltà quotidiane, diventano più ansiose, irritabili ed ipersensibili al giudizio; si possono verificare amnesie, astenia psichica ed intellettuale, crisi depressive anche profonde o momenti di euforia che poi slitta verso una tristezza profonda. Tutte reazioni che possono condizionare l’adattamento sociale e le relazioni interpersonali all’interno della famiglia.

Alcune donne hanno la sensazione di non avere più molto tempo davanti a sè e iniziano a rivedere e analizzare la loro vita traendo dei bilanci esistenziali che spesso risultano se non fallimentari, almeno negativi, specie per quanto riguarda le esperienze desiderate e non vissute. Tutto ciò provoca ancora più ansia, insoddisfazione, rabbia, risentimento che può innescare una sequenza ansiogena-depressiva di una certa gravità. Altre, al contrario, reagiscono con comportamenti opposti e spesso estremi: si tuffano in avventure sentimentali o sessuali, abbandonano o tradiscono il partner, cambiano amicizie e stile di vita alla ricerca di una nuova giovinezza, quasi per rivalsa o ripicca controle insoddisfazioni personali.

ALTRI CAMBIAMENTI E DISTURBI

Con la menopausa la donna assiste ad un peggioramento del quadro lipidico plasmatico, con un innalzamento dei livelli di colesterolemia. Possono inoltre comparire per la prima volta l’ipertensione arteriosa, il diabete e l’osteoporosi che, a più tarda età, aumenta il rischio di fratture ossee spontanee.

Sempre a causa della diminuzione o della scomparsa degli estrogeni, diverse strutture dell’apparato genitale vanno incontro a involuzione: le tube si atrofizzano, l’utero diventa più piccolo ed eventuali fibromi in esso presenti si riducono, la vagina diminuisce la sua elasticità tanto che a volte il rapporto sessuale può essere doloroso, la ghiandola mammaria regredisce, i capezzoli diventano più chiari. In questo periodo possono esserci pruriti vaginali, aumento della frequenza urinaria, infezioni del tratto urinario come cistiti.

Altri disturbi relativamente frequenti sono: mal di testa, dolori alle gambe, difficoltà digestive, palpitazioni, dolori al torace.

Comments (2)

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

Non ci sono prodotti