Disfunzione erettile

disfunzione erettile
Disfunzione erettile: classificazione ed incidenza

La disfunzione erettile o DE è il disturbo maschile che si caratterizza per l’incapacità di di raggiungere o mantenere l’erezione per avere un rapporto sessuale soddisfacente.

Il disturbo è noto anche con il termine impotenza sessuale, ma è il termine DE (o disturbo dell’erezione), definisce più precisamente la natura di questa disfunzione sessuale.

 

Classificare la disfunzione erettile

Per classificare la disfunzione erettile, bisogna tener conto che la normale funzione erettile è regolata da più fattori, fattori neurologici, vascolari, ormonali e cavernosi. L’alterazione di uno o più di questi, provoca DE.

In base a questo elementi, si è soliti distinguere tra disfunzione erettile:

  • organica, dovuta ad alterazioni o a lesioni vascolari, neurologiche, ormonali o cavernose
  • psicogena, dovuta ad un’inibizione centrale dei meccanismi dell’erezione in assenza di una causa organica rilevabile
  • mista organica+psicogena, dovuta a una combinazione di fat­tori organici e psicogeni.

L’incapacità a mantener l’erezione, inoltre, può essere persistente o occasionale. In base a questo il disturbo può essere una disfunzione erettile:

  • primaria,  se si presenta all’inizio dell’esperienza sessuale
  • secondaria, se interviene in un secondo momento.

Inoltre si può distinguere tra disfunzione erettile:

  • generalizzata, se si presenta sempre durante l’attività sessuale
  • situazionale, se interviene in determinati momenti, situazioni o partner.

Inoltre:

  • alcuni uomini hanno un’adeguata erezione e poi perdono la tumescenza tentando la penetrazione
  • altri hanno un’erezione sufficientemente valida per la penetrazione, ma perdono la tumescenza prima o durante le successive spinte
  • altri ancora possono riuscire ad avere l’erezione solo durante la masturbazione o al risveglio
  • per altri le erezioni masturbatorie possono venire meno, ma ciò è raro.
Incidenza della DE

A tutti gli uomini può capitare, in qualche momento della vita, di non riuscire a raggiungere l’erezione, l’incidenza è di circa il 10% della popolazione occidentale generale. E’ un problema poco frequente al di sotto dei 40 anni, ma la percentuale di incidenza aumenta rapidamente per arriva al 50% nell’età compresa tra i 40 ed i 70 anni e al 65% negli uomini oltre i 70 anni.

L’invecchiamento in se stesso non causa la DE, anche se certamente comporta cambiamenti di tipo fisiologico. Questo aumento è dovuto soprattutto a disturbi vascolari e si verifica con circa 10 anni di anticipo negli uomini diabetici.

Purtroppo molti uomini, giovani e meno giovani, non affrontano il problema erettile adeguatamente e tempestivamente, per vergogna, timore o per minimizzare e far finta di nulla pur di non accettare la realtà. Questo atteggiamento però, non fa altro che peggiorare il quadro complessivo che invece spesso può essere risolto anche abbastanza facilmente dopo una accurata diagnosi delle cause.

Comment (1)

  • […] uomini una volata nella vita, o anche di più! Ma ciò non vuol dire avere un disturbo erettile. La disfunzione erettile – impotenza – è definita dalla scienza medica come “l’incapacità ricorrente […]

    Rispondi

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
Invia
1
Domande? Chatta con noi
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00