Eiaculazione precoce: chi dice che servono solo i farmaci?

Lo chiamano “il male invisibile”, perchè spesso  chi ne soffre, lo nasconde prima di tutto a se stesso.

Eiaculazione precoce chi dice che servono solo i farmaciL’eiaculazione precoce è un disturbo della sfera sessuale che coinvolge moltissimi uomini: i dati parlano di un uomo su quattro che soffre di eiaculazione precoce. Quindi il problema è molto più comune di quanto si possa pensare, e non solo fra gli uomini oltre una certa età ma anche tra i più giovani.

Le conseguenze più ovvie dell’eiaculazione precoce si riversano sugli uomini, che vivono il sesso con un costante senso d’inadeguatezza e ansia, e quindi in modo del tutto insoddisfacente. Proprio questa condizione, crea un forte imbarazzo e frustrazione negli uomini e va ad influire in modo negativo anche nella vita sessuale della coppia che  può diventare carica di nervosismo, alimentato dal senso di vergogna verso se stessi e la compagna.

Moltissimi uomini, inoltre, non riescono a prevenire il problema e di conseguenza ritardarlo; quindi subiscono le conseguenze di tutto questo e quasi sempre ne soffrono chiudendosi nel loro silenzio.

La verità è che è possibile curare l’eiaculazione precoce utilizzando metodi naturali che non presentano nessuna forma di controindicazione.

Due doverose premesse

Riteniamo doveroso, però, fare due premesse.

  • Prima premessa: i rimedi naturali sono utili quando l’eiaculazione precoce  non dipende da cause fisiche e spesso irreversibili. Ricordiamo che l’eiaculazione precoce può dipendere da cause di diverso tipo, psicologiche o fisiche. Per chi ne soffre da sempre si parla di eiaculazione precoce primaria, mentre se il problema si verifica solo in alcune situazioni o periodi e non con tutte le partner si può definire come eiaculazione precoce situazionale.
  • Seconda premessa: nessun rimedio, sia esso farmacologico che naturale, assunto in modo “fai da te” può essere considerato un sostituto delle visite specialistiche con un andrologo o un urologo: in caso di problemi di eiaculazione precoce è sempre fondamentale rivolgersi, senza vergogna, ad uno specialista prima possibile, per comprenderne le cause e poter quindi intraprendere un trattamento mirato.

Eiaculazione precoce: rimedi naturali

Oggi sappiamo che l’eiaculazione precoce è un problema curabile con trattamenti farmacologici

Ma chi ha detto che per curare l’eiaculazione precoce servono solo i farmaci? Non esistono solo terapie farmacologiche e psico-sessuali utili a correggere l’eiaculazione precoce.

Nel caso in cui  le cause siano di natura psicologica, o legate solo ad alcune situazioni particolari, il trattamento con i farmaci potrebbe non essere la scelta più indicata. Prima di ricorrere ai farmaci, è consigliabile provare alcuni rimedi naturali.

Appurato che il proprio disturbo non derivi da cause fisiche o anatomiche, alcuni rimedi naturali possono rivelarsi utili per alleviare l’ansia, una delle cause dell’eiaculazione precoce. Alcuni integratori alimentari, ad esempio, favoriscono il rilassamento dei muscoli e della mente, un aiuto non da poco per chi ha scarse prestazioni sotto le lenzuola soprattutto in situazioni di stress e ansia. 

Inoltre, rimedi naturali a base di Griffonia, favoriscono l’aumento dei livelli di Serotonina. Ricerche scientifiche recenti hanno infatti dimostrato che molto spesso l’eiaculazione precoce dipende proprio da bassi livelli di questo neurotrasmettitore.

Alimentazione e sport

E’ opportuno anche ribadire l’importanza di seguire uno stile di vita sano ed equilibrato.  I soggetti che lamentano problemi di eiaculazione precoce dovrebbero preferire cibi sani, poco grassi, che  favoriscono il controllo degli impulsi eiaculatori, e praticare attività fisica regolare, indispensabile per ottenere una certa padronanza e consapevolezza di se stessi e del proprio corpo.

Dai più tempo al sesso e dì STOP all’eiaculazione precoce!

Lascia un commento

avatar
Non ci sono prodotti