Eiaculazione Precoce

Definire l’ Eiaculazione Precoce
eiaculazione precoce
Eiaculazione precoce: disturbo sessuale maschile più frequente ma meno trattata e diagnosticata

In campo medico, l’eiaculazione precoce è indicata come la disfunzione sessuale più frequente tra le disfunzioni sessuali maschili. Colpisce 1 uomo su 5 tra i 18-70 anni e può manifestarsi a qualunque età.

L’eiaculazione precoce è anche il problema sessuale meno diagnosticato: il 90% degli uomini che ne soffrono non lo ammette, non si rivolge ad uno specialista e non lo cura nonostante siano disponibili soluzioni terapeutiche efficaci, sia farmacologiche che naturali.

Ma non solo: l’ EP è anche il disturbo sessuale più difficile da definire. Erroneamente viene spesso descritto solo in base a parametri temporali. Alcuni parlano di eiaculazione precoce quando l’orgasmo maschile si conclude entro 30 secondi a partire dalla penetrazione vaginale. Secondo altri, invece, si dice che un uomo è affetto da EP quando raggiunge l’orgasmo prima della donna, indipendentemente dalla durata. Ma se consideriamo che  l’uomo raggiunge l’orgasmo prima della donna nel 50% dei casi, allora la maggior parte di essi ne soffrirebbe!

Una cosa è certa: non basta il cronometro per diagnosticare una disfunzione erettile. Per darne una definizione corretta e, quindi, per diagnosticare la patologia, occorre tener presenti più fattori:

  • il tempo che intercorre tra la penetrazione e l’eiaculazione;
  • la capacità dell’uomo di controllare il riflesso eiaculatorio;
  • il livello di soddisfazione sessuale personale e di coppia.

Tenuto conto di tutti e tre i fattori, è possibile definire precoce un’eiaculazione che

l’uomo non riesce a controllare e ritardare e che avviene in seguito ad una minima stimolazione prima, durante o poco dopo la penetrazione o, comunque, prima che l’uomo lo desideri e/o prima che la donna abbia raggiunto l’orgasmo.

Per essere diagnosticato come un problema di eiaculazione precoce, inoltre, questo evento non deve essere occasionale ma deve persistere per più di 6 mesi  e manifestarsi in tutte o quasi tutte (circa il 75-100%) le occasioni di attività sessuale.

Da quanto detto è chiaro che non è possibile stabilire una tempistica precisa per diagnosticare il problema.

Il rapporto sessuale dovrebbe essere un evento spontaneo e senza regole che, se ridotto a schemi fissi e a rigidi “paletti” temporali, rischia di perdere spontaneità, piacere e a diventare una mera esperienza meccanica.

Fonti:

American Psychiatric Association, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. DSM-5° edizione, Ed Raffaello Cortina, 2014;  

Fedele D, Forti G, Michieli R, Mirone VG, La disfunzione erettile in medicina generale, Kurtis Ed, Milano 2006;  

De Vanna M, Del Pup L, Carlino D, Principi di sessuologia clinica, Società Editrice Universo, Roma, 2011

Comments (10)

  • […] causare disfunzioni sessuali secondarie che possono portare all’ ansia da prestazione . L’eiaculazione precoce , per esempio , è abbastanza comune in coloro che hanno poca o nessuna esperienza sessuale , […]

    Rispondi
  • […] Spesso capita che, senza nemmeno accorgersene, le prestazioni sessuali vengano compromesse da un periodo fattori psicologici anche inconsci: stress, ansia, cattivi pensieri e/o pensieri autosvalutanti possono scatenare eiaculazione precoce. […]

    Rispondi
  • […] da recenti ricerche scientifiche, è emerso che interviene anche nella regolarizzazione del meccanismo dell’eiaculazione. Bassi livelli di serotonina possono causare eiaculazione precoce. […]

    Rispondi
  • […] L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale maschile più frequente. L’uomo, non riuscendo a dominare il riflesso eiaculatorio, eiacula dopo una breve penetrazione o, nei casi più gravi, ancora prima di iniziare il rapporto sessuale in seguito ad una breve stimolazione.  I fattori che causano eiaculazione precoce sono diversi ed interconnessi fra loro: fattori psico-emotivi (stress, ansia, stanchezza ecc.). fisico-organici (frenulo corto, prostatite, uretrite, vescicolite, disfunzione erettile ecc.), neuromonali (ridotta concentrazione di serotonina). […]

    Rispondi

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by