Eiaculazione Precoce: esistono rimedi naturali?

Per gli uomini che non volessero o non potessero assumere farmaci, e quando l’eiaculazione precoce non deriva da fattori organici o altre patologie, il problema può essere alleviato con rimedi naturali.

eiaculazione precoceQuello dell’eiaculazione precoce è uno dei problemi della sfera sessuale più diffusi fra gli uomini. Le statistiche riferiscono che ne soffre 1 italiano su 3. E’ un problema che può compromettere molto la serenità e il benessere della coppia, per non parlare degli effetti che ha sull’uomo che generalmente vive l’eiaculazione precoce come una sconfitta, un motivo di vergogna e forte imbarazzo. Sentimenti che scatenano stati di forte ansia la quale a sua volta, quasi inevitabilmente, accentua il problema.

I rimedi tradizionali contro l’eiaculazione precoce sono farmaci che appartengono alla categoria degli antidepressivi. Ma non tutti gli uomini vogliono o possono assumere sostanze chimiche che, fra l’altro, possono avere effetti collaterali pesanti o spiacevoli come una difficoltà erettile.

Fortunatamente, quando il problema eiaculatorio non è il sintomo di altre patologie (ad esempio il diabete o una prostatite) esistono dei rimedi naturali che possono aiutare ad alleviare il problema e consentire all’uomo e alla coppia di vivere una sessualità appagante.

Rimedi Naturali per l’ eiaculazione precoce

Nella maggior parte dei casi l’eiaculazione precoce è un disturbo causato da fattori psicologici, primi fra tutti l’ansia e lo stress. Per alleviare l’ansia e gli effetti negativi dello stress sulla sessualità maschile, può venire incontro la natura.

La Valeriana e la Passiflora, ad esempio, possono aiutare in modo efficace a combattere l’ansia in senso generale, quando è espressione di un periodo di forte stress, di un forte disagio interiore, di conflitti quotidiani o di un trauma psicologico e si manifesta con paura, angoscia, nervosismo. Gli estratti vegetali di queste due piante hanno proprietà insieme calmanti, sedative, antispasmodiche, antinfiammatorie, lenitive.

Entrambe si caratterizzano per la loro scarsa tossicità che ne permette un uso prolungato; secondo il parere di alcuni esperti, sono le uniche piante che, se assunte con regolarità, possono gradualmente sostituire gli psicofarmaci.

Altra pianta che può aiutare ad alleviare il problema dell’eiaculazione precoce è la Griffonia. Recenti studi hanno dimostrato che nella maggior parte dei casi l’eiaculazione precoce deriva da bassi livelli di Serotonina a livello cerebrale. La Serotonina è un neurotrasmettitore responsabile, fra le altre cose, anche del controllo eiaculatorio.

La Griffonia è una pianta particolarmente ricca di 5 idrossi triptofano, aminoacido fondamentale nella sintesi della Serotonina. La griffonia ha in assoluto la maggiore concentrazione di tale aminoacido, l’estratto secco contiene fino al 20% di principio attivo. Ecco perchè gli integratori a base di griffonia sono particolarmente indicati come coadiuvanti nel trattamento dell’ eiaculazione precoce.

Naturalmente, non va sottovalutata l’importanza di una dieta sana e bilanciata, e di una vita attiva e, per migliorare la situazione si potrebbero applicare semplici consigli come ad esempio:

  • ambiare posizione
  • evitare quelle posizioni che provocano un’eccessiva tensione muscolare
  • avere il rapporto sessuale dopo la prima eiaculazione
  • concedersi delle brevi pause durante il rapporto sessuale, proprio per ritardare il momento dell’eiaculazione.
Alimentazione e attività fisica

Seguire sempre una sana ed equilibrata alimentazione è fondamentale per ridurre e prevenire i sintomi dell’eiaculazione precoce: i pazienti che lamentano precocità eiaculatoria dovrebbero preferire cibi ricchi di omega3 ed omega6 (pesce e le noci) e i cibi ricchi di bioflavonoidi (uva, pompelmo, limoni ecc.) che favoriscono il controllo degli impulsi eiaculatori.

Anche praticare una attività fisica regolare è molto importante in quanto aiuta ad ottenere una certa padronanza e consapevolezza di se stessi e del proprio corpo.

Affrontare il problema con la partner

L’ eiaculazione precoce non è solo un problema dell’uomo ma molto spesso diventa anche un problema di coppia. L’ EP infatti, mina l’autostima e la fiducia di Lui ma ha effetti negativi anche sulla donna e, inevitabilmente intacca il benessere sessuale e psicologico di entrambi i partner.

Per questo è importante che entrambi affrontino insieme il problema, evitando pericolosi silenzi e ricorrendo, se necessario, anche alla consulenza specialistica di un sessuologo.

Comments (4)

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by