Eiaculazione Ritardata: problematica poco conosciuta!

L’eiaculazione ritardata è una problematica di cui si parla poco e per cui si fatica a riconoscere il reale disagio che porta con sé.

Eiaculazione Ritardata problematica poco conosciutaL’eiaculazione ritardata è la terza più comune disfunzione sessuale maschile dopo la disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce. Tuttavia, è sicuramente una situazione meno diffusa e percepita a paragone delle due altre forme di disfunzione sessuale.

Probabilmente è per questo motivo che in passato l’interesse medico-scientifico sull’argomento non è mai stato altissimo: sono stati fatti pochi studi e si trova quindi una quantità esigua di informazioni.

Inoltre, rispetto alle problematiche sopra accennate, non impedisce in modo diretto la funzionalità sessuale e può quindi essere vista come meno invadente. Nell’immaginario comune, poter protrarre un rapporto sessuale per ore e ore viene quasi considerato un vantaggio! Nella nostra cultura il “maschio” afferma la propria potenza virile anche attraverso la sessualità e la “resistenza” in un rapporto sessuale è uno dei parametri con cui misuriamo la sua qualità di “amatore”.

Parliamo comunque di una vera e propria disfunzione, classificata nel più recente manuale statistico e diagnostico dei disturbi mentali (DSM IV-TR) come Disturbo dell’orgasmo maschile. Ci si riferisce all’ER anche come incapacità eiaculatoria, disfunzione eiaculatoria, ipercontrollo eiaculatorio, aneiaculazione, inibizione dell’orgasmo, anorgasmia maschile.

Negli ultimi anni, però,  l’interesse per questa disfunzione sessuale, è andato aumentando dato che si è notato come sempre più uomini, specialmente giovani, sembrino manifestare problemi di eiaculazione ritardata. Gli esperti sostengono che il problema riguarderebbe molti più uomini di quel 3% indicato dagli studi finora condotti.

 

LEGGI ANCHE: Diventa lo Stallone che hai sempre sognato! Clicca qui

 

Perché gli uomini non cercano aiuto?

Probabilmente gli uomini tendono a non parlarne né con la propria partner né con uno specialista per vergogna, imbarazzo o negazione del problema (negazione spesso dovuta alla percezione che culturalmente si ha del “maschio virile”: un uomo dalle prestazioni lunghe e durature).

La maggior parte degli uomini che soffrono di eiaculazione ritardata si rivolgono ad un esperto in cerca di aiuto solamente:

  •  in seguito ad un divorzio o comunque di seri problemi di coppia
  • nel momento in cui si desidera poter concepire un figlio assieme alla propria partner.

 

LEGGI ANCHE:

Eiaculazione Ritardata: Quando Lui Dura Troppo

Eiaculazione Ritardata: Incapacità a “Concludere”

Eiaculazione Ritardata: le possibili cause

 

Lascia un commento

avatar
Non ci sono prodotti