fbpx

Integratori sessuali naturali : quanto conta la suggestione?

Alcune piante sono utilizzate fin dall’antichità e anche dalla medicina tradizionale come integratori sessuali naturali per i loro effetti afrodisiaci: donano energia, migliorano l’umore, fanno aumentare il desiderio. Ma quanto conta la suggestione psicologica? Esistono studi che ne hanno dimostrato la loro reale efficacia?

integratori sessuali naturaliHai mai sentito parlare di afrodisiaci naturali o di integratori sessuali naturali? Per afrodisiaco si intende qualsiasi sostanza naturale (piante, erbe o cibi) assunta allo scopo di aumentare il desiderio sessuale e migliorare le prestazioni. Si possono trovare in integratori alimentari, gli integratori sessuali naturali, in gocce, capsule o compresse, e possono aiutare l’uomo e la donna contro astenia e stanchezza sessuale, mancanza di vitalità, ansia da prestazione, calo del desiderio, ecc.

 

Quanto conta la suggestione psicologica?

Stimolare l’appetito sessuale e risolvere alcuni problemi sessuali è stato un desiderio e un bisogno degli uomini e delle donne sin dai tempi antichi. In passato sono stati individuati cibi dalla presunta azione afrodisiaca (peperoncino, tartufo, asparagi, banane, zafferano, cioccolato, ecc ). Pur di provare piacere sessuale, si è creduto addirittura nell’azione rinvigorente e stimolante del sangue di serpente, della carne di balena o delle corna di rinoceronte!

A volte il potere afrodisiaco riconosciuto a certi cibi, sostanze naturali e stranezze varie, è fittizio e privo di fondamenti scientifici, dovuto esclusivamente ad una suggestione psicologica.

Il ruolo della suggestione, tuttavia, non va sottovalutato. Favorita dalla stimolazione sensoriale, la suggestione può innescare dei meccanismi legati al piacere e al desiderio, come se suggerisse alla mente il sesso. Inoltre, se consideriamo che il desiderio nasce innanzitutto nella testa, va da sé che anche la suggestione è importante.

Inoltre, se in tutto il mondo e ormai da millenni si fa uso di sostanze naturali per sopperire a determinate disfunzioni fisiche e per migliorare le prestazioni, anche senza conoscerne dettagliatamente i principi attivi, un motivo ci sarà.

Tuttavia per alcune piante e sostanze vegetali, studi e ricerche scientifiche, condotte anche da rinomate Università Americane,  ne hanno dimostrata la reale efficacia. È stato scoperto, con test sull’uomo, che le sostanze contenute in queste piante stimolano l’organismo permettendo di avere notevoli miglioramenti nelle prestazioni.

Come attesta una ricerca pubblicata nel 2010 su The Journal of Sexual Medicine, piante dall’azione afrodisiaca possono aiutare l’uomo e la donna a ripristinare il desiderio e a superare alcuni problemi legati alla sessualità.

 

Integratori sessuali naturali per migliorare le prestazioni

Studi approfonditi, pur non comprovando l’efficacia afrodisiaca di taluni integratori sessuali naturali dal punto di vista farmacologico, riconoscono in queste degli effetti afrodisiaci  e stimolanti in base alle reazioni fisiologiche che queste stesse piante provocano sull’organismo ed in particolare sugli organi sessuali.

 

    Cosa sono davvero gli afrodisiaci o integratori sessuali?

Gli afrodisiaci o integratori sessuali sono sostanze ritenute in grado di stimolare e provocare desiderio ed eccitazione sessuale e in grado di migliorare prestazioni sessuali. Il loro nome deriva da “Afrodite”, la dea greca dell’amore, della sessualità e della bellezza.  Sono piante ed erbe utilizzate fin dall’antichità per le loro  proprietà afrodisiache tanto che, sia gli antichi romani che i greci, le a definirono “filtri d’amore” proprio perchè capaci di risvegliare appetiti sessuali assopiti e di stimolare il desiderio sessuale.Come agiscono queste sostanze sul nostro organismo?

  • Alcune piante svolgono una funzione poliendocrina: aumentano, cioè, la produzioni di ormoni nel nostro organismo migliorando le prestazioni sessuali, aumentando la fertilità ed il desiderio sessuale.
  • Altre contengano principi attivi in grado di migliorare la circolazione sanguigna, di favorire la vasodilatazione e di aumentare la fluidità del sangue avendo così effetti positivi direttamente sull’erezione maschile e sulla sensibilità vaginale, quindi sul piacere femminile.
  • Altre ancora hanno una rinomata azione tonico-energizzante in grado di agire sull’organismo e in particolare sulle performance sessuali, donando più vigore e resistenza, nonché virtù stimolanti ed eccitanti utili in caso di desiderio sessuale assopito o di un’intimità di coppia non più tanto appagante.
  • Alcune piante hanno una elevata azione adattogena e sono in grado di aiutare l’organismo a sopportare ed affrontare stress, ansia, affaticamento, i principali responsabili dei problemi legati alla sfera sessuale.

 

   Quali sono gli integratori sessuali naturali più efficaci?

La natura ci offre numerosi afrodisiaci e integratori sessuali naturali. Quelli che vi elenchiamo in seguito sono tra i più utilizzati e che meglio contribuiscono al miglioramento delle prestazioni sessuali e alla riduzione di alcune problematiche come la disfunzione erettile o il calo del desiderio sia maschile che femminile.

Tra le piante più interessanti ci sono senz’altro la Maca Peruviana, la Damiana, la Muira Puama, il Ginseng ed i Ginkgo biloba.

MACA PERUVIANA  (Lepidium Meyenii)

La Maca Peruviana è una pianta erbacea che cresce in condizioni estreme nella Cordigliera delle Ande Peruviane e in Bolivia. In fitoterapia si utilizza essenzialmente la radice ricca di numerosi principi attivi che le conferiscono una potente azione afrodisiaca, vitalizzante, ricostituente ed energizzante (tra cui amminoacidi essenziali, sali minerali, vitamine, carboidrati, acidi grassi, fibre, alcaloidi, saponine steroidee, fito-ormoni, steroidi e flavonoidi).

Numerose ricerche farmacologiche hanno riscontrato il potere adattogeno e stimolante della pianta grazie al suo alto contenuto in fito-ormoni, sostanze chimiche vegetali (molto simili ad alcuni ormoni umani), l‘azione riequilibrante sul sistema ormonale e la capacità di aumentare naturalmente i livelli di testosterone contrastando così l’impotenza maschile e favorendone la fertilità e l’eccitazione sessuale. I fito-ormoni, inoltre, sembrano anche responsabili dell’incremento della fertilità femminile e della capacità di contrastare la frigidità di natura psicologica.

Le elevate proprietà afrodisiache della radice di Maca l’hanno fatta conoscere come “viagra peruviano” , proprietà riconducibile soprattutto alla presenza di flavonoidi che, combinati con gli alcaloidi, possono

  • migliorare la circolazione sanguigna e l’elasticità dei vasi sanguigni favorendo così un maggior afflusso di sangue ai genitali maschile femminili
  • contrastare il calo del desiderio sessuale
  • garantire un rapporto sessuale più soddisfacente nella sua interezza.

Grazie al suo elevato contenuto di vitamine con azione antiossidante (A, B, C, D, E) , di flavonoidi, di acidi grassi insaturi e di oligoelementi, la Maca, non solo possiede qualità energizzanti e promuove grazie a queste un buon mantenimento dell’attività fisica sul piano sessuale, ma è anche in grado di favorire un incremento del volume seminale e di migliorare l’attività spermatica nell’uomo e di avere effetti benefici sull’utero nelle diverse fasi della vita femminile.

DAMIANA (Turnera Diffusa, var. Aphrodisiaca)

Originaria del Messico, del Texas e dell’America Centrale e Meridionale ma diffusa anche in Brasile, la Damiana è un piccolo arbusto di cui si utilizzano principalmente le foglie. La potente azione tonico-stimolante, riequilibrante, afrodisiaca ed energizzante della Damiana è riconducibile alla ricca concentrazione di di principi attivi tra cui glicosidi, resine, tannini, oli essenziali.

Può essere un valido aiuto in caso di astenia sessuale ed impotenza maschile di origine psicologica soprattutto nelle situazioni in cui si verifica ansia da prestazione o eiaculazione precoce.

La Damiana viene impiegata con buoni risultati nei disturbi della sfera sessuale in genere e anche nella prevenzione e nel trattamento degli stessi. Nello specifico il suo fitocomplesso:

  • è considerato un afrodisiaco spinale-sacrale in quanto stimola i centri nervosi spinali che controllano la funzionalità degli organi sessuali
  • agisce sul centro dell’erezione localizzato a livello del sistema nervoso parasimpatico pelvico-sacrale nell’uomo
  • associato ad altre sostanze afrodisiache come la Maca e la Puira puama,  aiuta a risvegliare il desiderio sessuale in entrambi i sessi
  • è particolarmente indicato in caso di sterilità, di calo della libido e delle prestazioni sessuali nonché in caso di impotenza e frigidità.

MUIRA PUAMA (Ptycopetalum Olacoides)

Originaria del Brasile e di in particolare della foresta Amazzonica ma diffusa oggi anche in Europa, la Muira Puama è una piccola pianta di cui si utilizza essenzialmente la corteccia dei rami e delle radici.

E’ ricca di principi attivi che le conferiscono efficaci proprietà fitoterapiche come quella afrodisiaca, tonico-stimolante, euforizzante e vitalizzante sono gli alcaloidi (muirapuamina) , sostanze resinose, tannini, acidi grassi, steri, steroli vegetali, terpeni ed oli essenziali.

La Muira è conosciuta come “albero della potenza” in quanto è particolarmente nota come afrodisiaco e tonico per il sistema nervoso grazie ai suoi principi attivi capaci di curare disfunzioni sessuali in uomini e donne. In particolare la “muirapuamina”, una sostanza amara contenuta nell’arbusto, stimola un’azione vasodilatatoria periferica grazie all’aumentata produzione di ossido nitrico; a tale vasodilatazione si attribuisce quindi l’effetto afrodisiaco risultante che si manifesta sia sull’organismo maschile che su quello femminile.

Viene pertanto utilizzata con successo in caso di

  • impotenza o di frigidità,
  • per riaccendere il desiderio sessuale
  • per curare le disfunzioni erettili,
  • combinata con altre piante afrodisiache, è capace di migliorare desiderio e fantasie sessuali nonché le prestazioni erotiche.

GINSENG (Panax Ginseng)

Originario della Cina, della Corea e delle regioni orientali della Russia, il Ginseng è un piccolo arbusto perenne di cui si utilizza essenzialmente la radice centrale. La sua rinomata azione tonico-stimolante in generale, afrodisiaca, eccitante, vitalizzante ed energizzante è conferita dalla ricchezza dei principi attivi di cui è composto: polisaccaridi, saponine triterpeniche (ginsenoidi) , glicosidi, sostanze neurotoniche, fitosteroli, vitamine, oligoelementi, amminoacidi, acidi grassi polinsaturi, acidi organici, sostanze ormonosimili, enzimi, tannini, resine ed oli essenziali.

In particolare i ginsenosidi, ossia i principi attivi della pianta più farmacologicamente attivi, sono i responsabili degli effetti benefici che questa ha sull’organismo umano. ricerche hanno dimostrato che il Ginseng

  • stimola il desiderio e le funzioni sessuali in quanto è capace di aumentare il rilascio di ossido nitrico dalle cellule endoteliali dei corpi cavernosi dell’organo sessuale maschile in modo che la conseguente vasodilatazione permetta di ottenere un’erezione più appagante e vigorosa;
  • ha una forte azione afrodisiaca collegata anche alla presenza di ormoni sessuali vegetali (sostanze ormono-simili) che si attivano in caso di impotenza di origine psicologica o endocrina;
  • svolgono un’azione efficace nella prevenzione e nel trattamento di disfunzioni sessuali sia maschili che femminili.

GINKGO BILOBA

Il Ginkgo biloba è una pianta dalle origini assai remote, è comparsa infatti sulla terra circa 200 milioni di anni fa. Alta fino a 30-40 metri, con un tronco che può raggiungere il metro di diametro, è stata definita da Darwin un fossile vivente, in quanto unico esemplare appartenente alla famiglia delle Ginkgoine.

Poiché il Ginkgo biloba è una pianta da cui si estraggono sostanze dalle spiccate proprietà antiossidanti, esso è in grado di combattere i radicali liberi, coinvolti nell’insorgenza di una grande varietà di patologie. Il Ginkgo biloba viene utilizzato per il trattamento di numerosi disturbi:

  • disturbi di memoria
  • condizioni associate, soprattutto durante la terza età, alla riduzione del flusso di sangue al cervello (come mal di testa, vertigini, acufeni, difficoltà di concentrazione e disturbi dell’umore)
  • disturbi della circolazione, come dolori alle gambe mentre si cammina (claudicatio)
  • problemi cognitivi associati alla malattia di Lyme o alla depressione, disfunzioni sessuali, glaucoma, retinopatia diabetica e degenerazione maculare senile.

La sua straordinaria forza è sopravvissuta a diverse fasi di estinzione ecologica. Il ginkgo è noto nella medicina tradizionale cinese per la sua capacità di aumentare il flusso sanguigno anche agli organi genitali, per questo è impiegato per facilitare l’erezione maschile e per migliorare la sensibilità vaginale. 

Anche tu sei stressato e fai poco l’amore?

Scopri Sensovit, integratore stimolante naturale!


Sensovit è un integratore stimolante e tonico energizzante, a base di estratti vegetali utile per ridare vigore e tono alle tue performance.

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

Carrello vuoto

SUBITO IL 10%

DI SCONTO!

   - 10%

Invia
1
Domande? Chatta con noi
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00