Pene, 9 problemi che possono insorgere durante il sesso e non solo

Dalla sindrome dei testicoli blu alla frattura del pene, dall’eiaculazione precoce allo sperma rosso; ecco 9 problemi a cui può andare incontro un uomo durante il sesso e non solo.

Disturbi, pruriti, fratture, eiaculazione precoce e ritardata, sperma di colori strani … il pene è l’organo maschile a cui probabilmente gli uomini tengono di più ma che a volte, appunto, porta pene!

Vediamo uno alla volta i 9 problemi al pene che potrebbero capitare a tutti gli uomini.

1. Rottura del pene

Nel pene non ci sono ossa, ma può comunque fratturarsi. È la cosiddetta “sindrome del chiodo rotto”, un trauma molto raro, che consiste nella rottura improvvisa della tonaca albuginea. Le lesioni traumatiche del pene possono essere dovute a varie cause: traumi, ferite penetranti ma anche rapporti sessuali troppo spinti! Si manifesta con un improvviso e forte dolore, seguito dal diffondersi di un ematoma (il pene diventa nero o blu) e dalla perdita improvvisa dell’erezione. Il consiglio in questi casi è di correre immediatamente al pronto soccorso!

2. Abuso di alcol e problemi erettili

Altro che afrodisiaco! L’alcol (come le droghe) viene considerato uno stimolante della sessualità ma la realtà è un’altra: inizialmente rende più disinibiti, intraprendenti e propensi all’azione, poi diventa un sedativo delle strutture cerebrali fino a rendere difficile, se non impossibile, l’erezione.

3. Sperma rosso o giallo o verde

Si chiama emospermia e si manifesta con l’emissione durante l’eiaculazione di sperma rosso. Raramente è un segnale di qualcosa di gravissimo e nella maggior parte dei casi scompare da spontaneamente senza bisogno di trattamenti particolari. In ogni modo, è sempre bene rivolgersi ad un medico. Il sangue nello sperma può dipendere o da un’infiammazione o da un trauma alla prostata.

PeneSe lo sperma invece è giallo, marroncino o verdastro, magari accompagnato da bruciore, può suggerire un’infiammazione o un’infezione delle vie genitali o alla prostata o il sintomo di una ipertrofia prostatica.

Se lo sperma che fuoriesce ha una consistenza e un colore strano, da sembrare una via di mezzo fra urina e sperma, potrebbe essere un segno di gonorrea o clamidia, infezioni trasmesse sessualmente.

 

APPROFONDIMENTO: Fai bene al pene!

 

4. Pene blu

In realtà non si tratta di un problema al pene ma alla pelle che avvolge l’organo e si chiama “congestione prostatica”: una prolungata stimolazione sessuale dei testicoli senza giungere all’eiaculazione, può provocare appunto una dolorosa congestione della zona. Può essere di sollievo fare una doccia fredda e soprattutto concludere il rapporto.

5. Il pene curvo

In medicina è chiamata “La malattia di Payronie” è una curva del pene causata dalla formazione di cicatrici interne. E’ un fenomeno molto doloroso. Attenzione a non confonderlo con il “pene a banana” assolutamente normale e comune!

6. Imbarazzante prurito al pene

Un insistente e fastidioso prurito al pene può dipendere da molti fattori. Le cause più frequenti sono : infezioni, funghi, scabbia, batteri, ma anche virus, scarsa igiene.

7. Il piercing al pene

Un piercing al pene può dare delle complicazioni. Quella più comune è che si crei una fistola uretrale, ossia un processo infettivo a carico dell’uretra, risolvibile con terapia antibiotica ed intervento chirurgico.

8. Difficoltà eiaculatorie

Qualche defaillance può accadere a tutti almeno una volta nella vita. Lo stress, l’ansia, le preoccupazioni o una cattiva masturbazione, possono provocare sporadici ma sicuramente frustranti problemi eiaculatori, come l’eiaculazione precoce o l’eiaculazione ritardata. Se prima non era mai capitato e si tratta di un episodio ogni tanto, molto probabilmente l’eiaculazione precoce deriva da fattori psicologici. In questo caso il trattamento prevede consulenza, farmaci o integratori che rallentano l’orgasmo.

9. Difficoltà erettili o erezione persistente

La disfunzione erettile può accadere a qualsiasi età e in qualsiasi momento. La causa più comune è psicologica, ma possono esservi anche motivi fisiologici, come problemi vascolari, neurologici o ormonali. Se invece l’erezione è persistente e dura ore (anche 6 – 8 ore) anche dopo aver eiaculato e si avverte un forte dolore, allora si tratta di priapismo. Può accade in seguito all’assunzione del viagra o quando hai problemi di circolazione sanguigna, come ad esempio l’anemia falciforme.

 

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by