fbpx

Problemi di Eiaculazione Precoce e calo del desiderio – Risponde l’Esperto

La risposta dell’Andrologo alla richiesta di consigli di un uomo che da un pò di tempo ha problemi di eiaculazione precoce e calo del desiderio.

 

Domanda dell’utente su problemi di eiaculazione precoce

Problemi di eiaculazione precoce e calo del desiderioBuongiorno dottore,

sono un giovane uomo di 42 anni. Le scrivo per chiederle un consiglio su un problema che sta minando la mia vita sessuale. Da circa un mese ho problemi di eiaculazione precoce e cali del desiderio sessuale. Non mi era mai accaduto prima e la cosa mi preoccupa molto e mi desta ansia.

Mi spiego meglio: i miei rapporti sessuali durano non più di 1 o 2 minuti e dopo che ho eiaculato non riesco più ad avere un’erezione e quindi un secondo rapporto sessuale.

Mi sembra anche che da quando mi succede questo, ho meno voglia di fare l’amore con la mia compagna. Non so dirle se si tratti di un calo della libido o se in realtà ho talmente paura di non soddisfare lei perchè duro poco, che cerco di evitare il rapporto.

Non riesco a capire cosa mi stia accadendo, l’unica cosa certa è che amo molto la mia partner e lei ama me. Ma ormai entrambi cominciamo ad essere insoddisfatti sessualmente e rivogliamo la nostra intimità.

Lei cosa ne pensa? Può darmi qualche consiglio?

Matteo, 42 anni

 

Buongiorno Matteo,
capisco questo momento di malessere che lei e la sua partner state vivendo e  per prima cosa voglio dirti che hai fatto molto bene a chiedere un consiglio. Le assicuro che non è così scontato che un uomo chieda aiuto per un problema sessuale, anzi, molti si vergognano dei loro disagi sessuali, li nascondono e non ne parlano nè con altri nè con la partner. Invece parlarne con la propria compagna  per capire come vive questa situazione e se c’è un modo per migliorarla insieme ed aprirsi ad uno specialista,  sono i primi passi fondamentale per capire la causa del problema e trovare la giusta soluzione.

Fatta questa premessa le  vorrei consigliare di chiedere una consulenza specialistica, presso un andrologo oppure urologo, per escludere con certezza la presenza di problemi di natura organica. A volte, infatti, l’eiaculazione precoce può essere la conseguenza di una infiammazione delle vie urinarie, di una prostatite o di altre patologie che non sa di avere o che magari sta curando ma ignora che diano come sintomo anche l’ EP.

Esclusi problemi di natura organica potrebbe essere utile un consulto con uno psicoterapeuta per capire quali siano i fenomeni alla base del disturbo.

Molto spesso l’eiaculazione precoce deriva da ansia, stress, affaticamento e magari modificando alcune variabili è possibile vedere già dei miglioramenti; oppure può dipendere da un abbassamento dei livelli di Serotonina. In questi casi potrebbe provare ad assumere integratori naturali a base di passiflora e griffonia, l’una aiuta a diminuire l’ansia, l’altra aumenta naturalmente i livelli di serotonina, il neurotrasmettitore che controlla l’umore e lo stimolo eiaculatorio. Queste piante sono impiegate in alcuni prodotti naturali proprio perchè possono essere utili rimedi per eiaculazione precoce.

Per quanto riguarda invece il calo della libido, come ha intuito anche lei, molto probabilmente è l’effetto della sua ansia da prestazione.

Sperando di esserle stato d’aiuto, la saluto cordialmente e resto a disposizione per qualunque altro dubbio o  perplessità.

 

Anche tu hai un dubbio, una perplessità e vuoi chiedere un consiglio ad un’esperto? Clicca qui

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

Carrello vuoto

SUBITO IL 10%

DI SCONTO!

   - 10%

Invia
1
Domande? Chatta con noi
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00