Prodotti e Integratori sessuali per l’ingrandimento del pene: funzionano?

Molti uomini sono preoccupati per le dimensioni del loro pene e sono alla ricerca di metodi per aumentarle. Ma attenzione, la maggior parte degli integratori sessuali per l’ingrandimento del pene e dei prodotti pubblicizzati per questo scopo, in realtà non funzionano o addirittura possono essere pericolodi per la salute.

Nella maggioranza dei casi, gli uomini hanno un’idea sbagliata e confusa su quanto debba essere lungo il pene e sottovalutano le proprie potenzialità. Fra l’altro spesso sbagliano anche la misurazione delle dimensioni del pene: non è proprio ovvio e semplice come può sembrare.

Uno studio del 2021 ha dimostrato che la maggior parte degli uomini crede che la dimensione media del pene sia più grande di quanto non sia in realtà. Pensano che la dimensione media di un pene eretto sia superiore a 6 pollici (circa 15 cm), mentre la ricerca ha rilevato che la lunghezza media effettiva è di circa 5,1 pollici (poco più di 12 cm). Solo il 5% ha realmente ragione di preoccuparsi ed è affetto da un reale problema, il micropene o pene piccolo.

Da molti sondaggi, inoltre, si evince che circa il 45% degli uomini ha provato dei prodotti che promettevano un pene più grande.

Le aziende che commercializzano prodotti per l’ingrandimento del pene perpetuano le insicurezze che molti uomini hanno. Ma la verità è che molti dei prodotti pubblicizzati per l’ingrandimento del pene non sono efficaci e alcuni possono persino mettere a rischio la salute.

 

Le aspettative maschili sulla dimensione del proprio pene

Molti uomini non hanno un’idea realistica di cosa sia un pene di dimensioni normali e viviamo in una società in cui la pornografia è pervasiva. Alcune persone credono che sia normale avere un pene di 12 pollici (30 cm circa)”, afferma Michael O’Leary, professore di chirurgia urologica alla Harvard Medical School e urologo al Brigham and Women’s Hospital a Boston..

Nella maggior parte dei casi, il pene non è davvero troppo piccolo, dicono gli esperti. Alcuni uomini potrebbero pensare di aver bisogno di un pene più grande per soddisfare i loro partner, ma probabilmente non è così. Il problema in questi casi è che le aspettative maschili sulla dimensione del pene sono fuori linea.

Gli uomini che vogliono peni più grandi possono avere una cattiva immagine corporea, bassa autostima o anche una condizione chiamata dismorfismo corporeo afferma O’Leary.

Fondamentalmente non sono contenti del loro corpo“, dice. “Ho anche operato uomini i cui partner hanno detto loro che il loro pene non era abbastanza grande“.

Alcuni uomini hanno invece reali condizioni mediche che si traducono in un pene più piccolo della media:

  • Micropene. Circa 6 uomini su 1.000 hanno un micropene o un pene lungo meno di 2,8 pollici (circa 7 cm) quando eretto. Questo può accadere quando un bambino maschio non ha abbastanza testosterone, l’ormone sessuale maschile, prima della nascita.
  • La malattia di Peyronie. Questa condizione provoca l’accumulo di tessuto cicatriziale sul pene, facendolo piegare e, in alcuni uomini, accorciare. Gli uomini con la malattia di Peyronie possono avere difficoltà a ottenere un’erezione, ma ci sono trattamenti che possono aiutare.

Come capire se un uomo ha davvero un problema di dimensioni del pene e quale opzione terapeutica per aumentarle può essere efficace per lui? La risposta è semplice: parlare con uno specialista andrologo/urologo prima di provare qualsiasi dispositivo o trattamento per l’ingrandimento del pene.

Molti uomini si sentono ancora a disagio a parlare con il proprio medico di questo problema, ma dovrebbero chiedere consiglio a qualcuno esperto in questo settore”, dice Bajic, urologo americano.

 

I prodotti pubblicizzati per l’ingrandimento del pene

In tv ma soprattutto online e nelle riviste maschili sono pubblicizzati diversi prodotti e tecniche per aumentare le dimensioni del pene. Le più diffuse e provate includono:

  •     Pompe per il pene a vuoto
  •     Dispositivi di trazione
  •     Esercizi di allungamento del pene, chiamati jelqing
  •     Integratori
  •     Creme e lozioni

Pompe per il pene – Le pompe a vuoto per il pene sono talvolta utilizzate per trattare gli uomini con disfunzione erettile (DE), una condizione comune che consiste nella difficoltà ad ottenere o mantenere un’erezione. Pubblicizzao anche per aumentare le dimensioni del pene, questo dispositivo attira e appunto, pompa, più sangue al pene per aiutarlo a rimanere eretto, ma questo non lo renderà più grande se non solo temporaneamente. Usarlo troppo spesso, inoltre, può danneggiare il tessuto del pene, i vasi sanguigni e indebolire le erezioni.

Dispositivi di trazione – I dispositivi di trazione, chiamati anche estensori del pene, sono dispositivi che utilizzano una leggera tensione per allungare gradualmente il pene. Sono progettati per essere indossati per un tempo prolungato. Il dispositivo è legato al pene flaccido e indossato per diverse ore ogni giorno.  Al momento questa tecnica è approvato solo per gli uomini affetti dalla malattia di Peyronie.

Un piccolo studio del 2011 ha suggerito che i dispositivi possono aumentare le dimensioni del pene di mezzo pollice fino a 2 pollici. È necessaria una ricerca su vasta scala per comprendere appieno i rischi (questi pesi potrebbero anche danneggiare il tuo pene.) e i vantaggi dei dispositivi di trazione.

Jelqing –  Questo è un esercizio in cui si posiziona il pollice e l’indice sul pene non eretto e lo si tira ripetutamente per aumentarne le dimensioni. Non ci sono prove che jelqing funzioni.

Integratori –  Meglio conosciuti come integratori per il potenziamento maschile e aumentare i livelli di energia e le prestazioni sessuali, alcuni integratori sessuali  sono pubblicizzati, soprattutto online, come prodotti naturali per aumentare le dimensioni del pene. Generalmente sono a base di ingredienti dall’azione afrodisiaca e vasodilatatoria. Il ginkgo biloba e la vitis vinifera sono due degli ingredienti comune in questi tipi di integratori. Aiutano ad aumentare il flusso sanguigno e la funzione sessuale.

Ma parlare di aumento delle dimensione del pene non è esattamente corretto.  L’aumento delle dimensioni infatti, se c’è, è solo minimo e momentaneo.

Creme e lozioni –  Le lozioni o gli oli e le creme usano ingredienti, come vitamine e afrodisiaci a base di erbe, che promettono l’aumento ldele dimensioni del pene. Ma queste si sono dimostrate inefficaci. Molto spesso inoltre non sono regolamentate e possono contenere ingredienti pericolosi. Alcune persone potrebbero manifestare effetti collaterali a lozioni contenenti determinati ingredienti. Questi effetti collaterali includono:

  •     reazione allergica
  •     eruzioni cutanee
  •     sensazione di bruciore

 

La verità, in definitiva, è che questi trattamenti tendono ad avere risultati modesti o solo momentanei. La maggior parte non fa nulla per aumentare le dimensioni del pene. Una ricerca del 2010  ha dimostrato che la chirurgia è l’unico metodo comprovato per aumentare le dimensioni. Ma è importante notare che la chirurgia è considerata ad alto rischio e l’ultima risorsa.

 

La chirurgia per l’aumento delle dimensioni del pene: è il metodo giusto?

Una ricerca del 2020 ha suggerito che la chirurgia è l’unica opzione efficace per aumentare le dimensioni del pene, ma comporta ancora dei rischi. Alcune procedure chirurgiche occasionalmente utilizzate per l’ingrandimento del pene includono:

  •     iniettare grasso , preso da un’altra parte del corpo, nell’asta del pene (sebbene gli effetti possano essere temporanei, poiché parte del grasso o del riempitivo può essere assorbito)
  •     tagliare il legamento sospensorio e aumentare la lunghezza (sebbene questa opzione possa influire sulla stabilità delle erezioni)
  •     inserimento di impianti gonfiabili o flessibili.

Di ultima generazione è una procedura cosmetica, recentemente approvata dalla FDA, chiamata blocco preformato in silicone per il pene (Penuma). Non è ancora disponibile ovunque.

È un impianto di silicone, una guaina in silicone lunga circa due terzi della lunghezza del pene, che viene impiantata sotto la pelle per renderlo più spesso. Ma gli studi dimostrano che non c’è così tanto impatto sulla lunghezza del pene.

“Questo intervento chirurgico deve essere attentamente controllato e dovrebbe essere eseguito solo da un urologo che abbia familiarità con l’anatomia del pene e l’intervento stesso e che abbia il background e l’esperienza necessari per eseguirlo“, dice il dott. O’Leary, medico americano fra i primi ad eseguire questa tecnica.

In uno studio su 400 uomini che hanno subito questo intervento chirurgico, la larghezza del pene è migliorata fino al 56%. Gli uomini hanno riferito di essere per lo più soddisfatti dei risultati, inclusa una maggiore sicurezza e una maggiore autostima.

Possibili complicazioni includono infezioni e cicatrici dopo l’intervento chirurgico. L’impianto può anche spostarsi fuori posto in seguito.

In generale gli interventi chirurgici per l’ingrandimento del pene sono considerati ad alto rischio. Molti medici ritengono che i pericoli non valgano i rischi di un intervento chirurgico se usati per ragioni estetiche. In genere, la chirurgia è consigliata solo come ultima opzione di trattamento per determinate condizioni, come la DE.

 

LEGGI ANCHE: Integratori sessuali per l’uomo – Mini guida

 

Migliora la produzione di Ossidi Nitrico!

Scopri Sensovit, integratore stimolante naturale!


Sensovit è un integratore stimolante e tonico energizzante, a base di estratti vegetali utile per ridare vigore e tono alle tue performance.

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

Carrello vuoto

SUBITO IL 10%

DI SCONTO!

   - 10%

Invia
1
Domande? Chatta con noi
Powered by Join.chat
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00