Sensovit Stimolante Sessuale in Menopausa

Sensovit prima, durante e dopo la Menopausa

La menopausa è caratterizzata da sconvolgimenti dell’equilibrio ormonale e metabolico. I disturbi più frequentemente riscontrati sono: vampate, sudorazione fredda, affaticabilità, emicrania, insonnia, nervosismo, soprappeso e disturbi dell’umore come fenomeni ansiosi e depressivi e, spesso CALO DEL DESIDERIO SESSUALE!

stimolante in menopausa

 

Il Ginseng durante la Menopausa

Uno specifico fitoterapico ricco in fitoestrogeni si è dimostrato particolarmente efficace contro il calo della libido. Si tratta del Ginseng (Panax ginseng), che non solo si comporta in modo simile agli estrogeni naturali, ma ha anche la capacità di rivitalizzare la sessualità e mantenere forti le pareti vaginali, per non parlare poi di una serie di altri effetti benefici in menopausa, quali il miglioramento della sensazione di stanchezza vaginale.

Il Ginseng, inoltre, può aiutare a migliorare l’umore e alleviare i disturbi del sonno che alcune donne durante la menopausa e in postmenopausa.

Effetti della Maca in menopausa

Altro rimedio naturale efficace è sicuramente la Maca lepidium Meyenii. E’ un adattogeno che regola gli ormoni. La pianta offre un apporto supplementare di energia e contrasta tutti i disturbi legati alla menopausa. La Maca dà una nuova spinta alla libido!

Le popolazioni primitive delle Ande peruviane utilizzavano la Maca già da millenni. Le donne peruviane utilizzavano la Maca fin dalla tenera età e secondo molti studiosi è proprio questo il motivo per cui non conoscono i sintomi della menopausa poiché la loro personale produzione ormonale funziona molto bene fino in età avanzata.

E’ noto che i sintomi della menopausa emergono in seguito a un rapido calo del tasso di estrogeni. La Maca agisce stimolando le ghiandole dell’organismo e regola il livello ormonale. Grazie a ciò il processo di invecchiamento del fisico viene rallentato e l’arrivo della menopausa ritardato.

La stimolazione della produzione ormonale promuove contemporaneamente un allargamento dei vasi sanguigni e quindi una migliore irrorazione degli organi sessuali. Questo fenomeno impedisce anche la secchezza vaginale, un sintomo ricorrente della menopausa. Grazie al ripristino dell’equilibrio ormonale i sintomi sgradevoli della menopausa sopravvengono appena o solo in una forma molto attenuata. I sintomi della premenopausa, menopausa e postmenopausa, così come i disturbi ad esse collegati possono ora essere sconfitti con successo attraverso un regolare utilizzo della MACA in modo del tutto naturale.

Con un uso regolare la Maca apporta un evidente alleggerimento dei tipici disturbi della menopausa quali: spossatezza, nervosismo, apatia, vampate di calore, stati d’ansia, sbalzi d’umore, secchezza vaginale, tachicardia, insonnia, smemoratezza etc. Per questo la Maca è un’alternativa naturale alle conosciute terapie integrative ormonali HST o terapie sostitutive (HRT) che possono avere comunque effetti collaterali dannosi.

 

Prova gli effetti benefici di queste piante in sinergia in un unico prodotto

SINGOLA-CONFEZIONE 3-SENSOVIT 6-SENSOVIT

 

Terapie ormonali vs Maca

La Maca non contiene ormoni vegetali, perché la Maca agisce diversamente dagli ormoni. Attraverso le sue qualità adattogene la Maca stimola la produzione delle ghiandole e ripristina l’equilibrio ormonale dell’organismo, cosa che ha un’efficacia ringiovanente sul fisico. Le terapie di integrazione ormonale (HST) o le terapie sostitutive (HRT) hanno conseguenze contrarie. Esse aggiungono al corpo, dall’esterno, preparati ormonali naturali o sintetici e causano con ciò una graduale diminuzione della produzione ghiandolare, cosa che conduce a un precoce invecchiamento del corpo.

Inoltre una somministrazione di lunga durata di preparati ormonali porta ad assuefazione. Questo anche se si tratta di preparati ormonali naturali che, per esempio, vengono prodotti sulla base di sostanze simili agli ormoni, come liquirizia, soia, Cohosh nero o yam selvatico. L’azione di questi preparati non è affatto vantaggiosa, poiché essi non combattono la causa del problema bensì solo le sue conseguenze e oltre a ciò accellerano il processo di invecchiamento.

Un argomento importante per utilizzare la Maca invece delle terapie ormonali integrative è l’azione dannosa di queste terapie. Si sente sempre più spesso che la somministrazione di Estrogeni può avere effetti cancerogeni sull’organismo. Questo è il motivo di discussioni e ricerche che durano da anni.

Poiché la Maca non contiene ormoni o sostanze simili agli ormoni può essere usata senza esitazione anche per periodi molto lunghi o addirittura permanentemente.

 

Maca Peruviana prima della menopausa

In questa fase la Maca regola il ciclo della donna e può ritardare l’arrivo della menopausa.

La Maca, attraverso l’azione stimolante sull’ipotalamo e sull’ipofisi, esercita un effetto equilibrante sulle ghiandole adrenaliniche e influisce, attraverso la produzione dell’ormone FSH che stimola i follicoli e dell’ormone luteinizzante LH, sulla regolazione del ciclo mestruale. L’ipotalamo si chiama “cervello medio”e controlla la produzione e la regolazione degli ormoni. L’ipofisi o ghiandola pituitaria gioca un ruolo determinante nel corso del ciclo della donna. L’ipotalamo dà all’ipofisi il comando di produrre l’ormone FSH che stimola i follicoli e l’ormone luteinizzante LH. L’ormone FSH stimola l’ovaia a produrre l’estrogeno necessario per la maturazione dei follicoli. Questo ha ora un’azione di ritorno sull’ipofisi con il comando di produrre più FSH. Questa positiva reazione conduce a un ulteriore forte aumento della produzione di estrogeni che stimola l’ipofisi a produrre l’ormone LH. L’ormone LH provoca, dopo una certa concentrazione, l’ovulazione.

L’utilizzo regolare della Maca agisce non solo sul ciclo femminile regolarizzandolo ma può agire anche come lenitivo nei disturbi della mestruazione come mal di stomaco o mal di testa. Attraverso un tasso ormonale in diminuzione la maturazione dell’uovo e l’ovulazione vengono considerevolmente ritardate, cosa che, a poco a poco, conduce ad un ciclo irregolare fino all’arresto del ciclo nella menopausa. Con un’assunzione regolare di Original Inca’s Maca viene assicurata un’ottimale concentrazione di FSH e LH e viene garantita la regolarità della maturazione dell’uovo e la conseguente ovulazione. Ciò provoca un considerevole ritardo della menopausa nelle donne che cominciano, sufficientemente in tempo, con la regolare assunzione della Maca.

 

Maca Peruviana dopo la menopausa

Anche durante la post-menopausa l’assunzione della Maca è vantaggiosa, persino quando non compaiono disturbi sintomatici, poiché la Maca frena il processo di invecchiamento, regala vitalità e gioia di vivere, mantiene giovane la pelle e ha un’azione preventiva contro osteoporosi, arteriosclerosi e atrofia (assottigliamento della pelle).

 

La parola alla scienza

Sulla base delle sue ricerche e dei risultati ottenuti con le sue pazienti, il medico americano Dott. Gabriel Cousens privilegia una terapia con la Maca nelle donne in menopausa e respinge le terapie sostitutive (HRT) usate fin ora con DHEA, pregnenolone o fitoestrogeni. Egli dice: “la Maca è una risposta naturale ed equilibrante sugli effetti di un sistema endocrino che invecchia. Le terapie sostitutive (HRT) fanno sì che diminuisca la capacità delle ghiandole endocrine di produrre ormoni. Questo favorisce l’invecchiamento del corpo.”

I risultati della Maca terapia sono strabilianti. Nell’edizione di Novembre del 1988 “Townsend letter for doctors”i medici si esprimono sull’uso terapeutico della Maca. Il Dott. Hugo Malaspina, un rispettabile cardiologo che pratica la medicina alternativa a Lima usa la Maca da 10 anni nella sua pratica: “Io raccomando la Maca alle donne che soffrono di sindrome premestruale o mestruale. Ci sono parecchie piante medicinali che agiscono sulle ovaie, stimolandole. Con la Maca noi possiamo dire che essa regola le funzioni delle ovaie, dell’ipofisi, delle ghiandole surrenali e delle ghiandole salivari. Io ho assistito circa 200 donne i cui disturbi di premenopausa e menopausa attraverso l’assunzione della Maca sono stati considerevolmente mitigati.

Donne che utilizzano la Maca già prima o durante la premenopausa, hanno un passaggio chiaramente più semplice con meno o addirittura nessun disturbo. Molte donne che solo durante la premenopausa o la menopausa cominciano con l’assunzione di Maca sperimentano già dopo pochi giorni un chiaro sollievo e in seguito i disturbi si attenuano.

Il Dott. Henry Campanile internista e medico generico in Florida ha esaminato a fondo il modo in cui la Maca attraverso l’effetto stimolante sull’ipotalamo e sull’ipofisi eserciti un’effetto equilibrante e “nutritivo”sulle ghiandole adrenaliniche. Il Dott. Henry Campanile trattò i suoi pazienti con la Maca dopo che egli aveva sperimentato l’efficacia sul proprio corpo. Egli riportò che la prima paziente che trattò con la Maca soffriva di vampate di calore e altri sintomi della menopausa. Ella cominciò a sentirsi molto meglio già dopo 4 giorni dall’assunzione della Maca. “Io introduco una terapia con la Maca anche con pazienti con una bassa secrezione delle ghiandole adrenaliniche”, dice il Dott. Campanile.

Uno studio ha riportato che la maca può aiutare a ridurre l’ansia e la depressione nelle donne in post-menopausa. Per lo studio, 14 donne in post-menopausa hanno preso 3,5 grammi di maca in polvere per sei settimane e poi un placebo per altre sei settimane. Lo studio ha dimostrato che la maca contribuisce a diminuire l’ansia e la depressione, oltre a migliorare la funzione sessuale.

 

Prova gli effetti benefici di queste piante in sinergia in un unico prodotto

SINGOLA-CONFEZIONE 3-SENSOVIT 6-SENSOVIT

 

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by