Sesso: mattina o sera, primavera o estate?

Complici gli ormoni al loro picco più alto o l’adrenalina in circolo, il mattino è il momento ideale per fare sesso.

Sesso mattutinoLa scienza lo conferma: per iniziare bene una giornata niente di meglio che del buon sesso! Sembra infatti che le coppie che hanno un rapporto sessuale di prima mattina non solo più rilassate e produttive ma ne trarrebbe benefici anche il sistema immunitario. Secondo alcune ricerche, insomma, le coppie che utilizzano questo metodo per iniziare la giornata, risultano essere più forti, sane e felici. Pare che, oltre a essere meno inclini a prendere un raffreddore o ad ammalarsi, i partner che praticano del sesso mattutino abbiano anche capelli e pelle più luminosi oltre a unghie più forti. Ma il vantaggio non si ferma qui: altri studi dell’Università di Belfast hanno dimostrato che fare sesso almeno tre volte la settimana può ridurre il rischio di infarto.

Due partner non dovrebbero mai rinunciare alla loro vita sessuale e alimentarla, anche se hanno impegni lavorativi e figli da badare. Diversi esperti in problemi matrimoniali, affermano che il mattino è il momento migliore per dedicarsi a fare l’amore perché il fatto di essere di fretta mette in circolo l’adrenalina che rende il sesso più intenso. In modo particolare l’uomo gradisce molto questo momento di passione: mentre  dorme, infatti, il testosterone che gli servirà per il giorno dopo si accumula e al risveglio ha un picco ormonale.

 

A me piace il sesso mattutino, a te?

Alcuni specialisti hanno evidenziato che la nostra sessualità risponde a ritmi biologici precisi, anche nel corso di una stessa giornata.

Il sesso dalla mattina alla sera

“Vorrei tanto fare l’amore ma devo essere a lavoro presto” questa è una delle frasi che tutti noi avranno almeno una volta ascoltato o pronunciato. Ma, a dispetto di tutti i programmi e gli impegni, a farla da padrone quando si tratta di sesso, sono i nostri bioritmi. La mattina, quando il corpo si prepara al risveglio e a ritornare attivo, il tasso di cortisone aumenta (una sostanza che presiede agli stati di veglia e di sonno). Negli uomini, l’aumento del cortisone si accompagna a quello del testosterone (l’ormone maschile che partecipa al desiderio), che aumenta al 30% tra le 9 e le 10 del mattino. Risultato: sesso al risveglio. Gli uomini ne vanno pazzi.

Un momento favorevole per l’eros che le donne non sempre condividono,

fa notare lo psichiatra Marc Schwob. Vale a dire che i  bioritmi sessuali spesso non coincidono per l’uomo e la donna. Per accenda il desiderio sessuale, la donna deve in uno stato di rilassamento: quando la giornata lavorativa si è conclusa e i bambini sono a letto, il sistema neurovegetativo si calma e il desiderio si accende.

Secondo il parere degli specialisti, per fortuna esiste una fascia temporale favorevole per conciliare i due eros, che

si situerebbe intorno alle 22, afferma lo psichiatra Schwob.

Ma, ancora meglio,  l’ora degli amanti ideale per del buon sesso sarebbe tra le 17 e le 19,

Dopo che la digestione è terminata e l’apporto calorico è disponibile, è in questo momento che si registra il picco massimo dell’energia“, spiega Marc Schwob, “tono muscolare e capacità respiratorie all’apice.

La stanchezza se ne va e il corpo chiede di godere: il massimo per il sesso! Inoltre, in questa fase si assiste anche alla secrezione in una grande quantità di serotonina (l’ormone della felicità). Insomma, tanti buoni motivi per unirsi alla propria metà e assaporare insieme le gioie del sesso pomeridiano.

Invece, precisa lo psichiatra, far l’amore durante la siesta, subito dopo pranzo, non sarebbe l’ideale.

Indipendentemente dal pasto consumato, in quel momento della giornata cadiamo in un ritmo circadiano sicuramente favorevole alla siesta, propendendo piuttosto per la sonnolenza. 

 

Primavera o estate: quando fare sesso?

Anche in relazione alle stagioni, per fare sesso, entrano in gioco i nostri bioritmi.

Gli uomini e le donne non reagiscono nello stesso identico modo all’arrivo della primavera e alla vitalità naturale che la contraddistingue, precisa Marc Schwob.

Nella donna, il risveglio primaverile si manifesta a livello ormonale con un aumento di estrogeni. La sua libido si attiva e il desiderio ha un deciso aumento. Per gli uomini invece è nel mese di agosto che il desiderio impenna, proprio come la temperatura, e quindi l’estate sarebbe il mese ideale per il sesso.

Ma gli ormoni non sono i soli a dettare legge quando si tratta di sesso: anche la luce gioca un suo ruolo. Il sole, infatti, determinerebbe una vasodilatazione delle zone erogene secondarie e quindi aumenterebbe il desiderio, l’erezione e la lubrificazione delle zone genitali.

Certamente, per prendervi gioco dei vostri bioritmi non abbiate paura di stimolare il desiderio e amatevi di giorno come di notte, fate sesso in primavera come in estate e se sentite il bisogno di un aiutino naturale…non esistate!

 

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
Invia
1
Domande? Chatta con noi
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00