Sindrome Post Finasteride: discussione accesissima!

L’assunzione di Finasteride, sembrerebbe provocare la cosiddetta “Sindrome Post Finasteride” , ossia la permanenza dei disturbi prevalentemente di natura sessuale anche dopo la sospensione del farmaco.

finasterideLa Finasteride è la molecola utilizzata nel trattamento dell’ ipertrofia prostatica benigna e per contrastare la caduta dei capelli e per questo è molto utilizzata anche da giovani in tutto il mondo.

Il farmaco che utilizza tale molecola è stato introdotto negli Stati Uniti nel 1992 con il nome di Proscar (Finasteride 5 mg) per il trattamento dei problemi alla ghiandola prostatica, in particolare dell’ipertrofia prostatica e nel 1997 con il nome di Propecia (finasteride 1 mg) per il trattamento dell’alopecia androgenetica.

Il meccanismo d’azione della finasteride ha come conseguenza la riduzione del diidrotestosterone (DHT) un metabolita coinvolto nella calvizie e nel circuito degli ormoni androgeni che tra le altre cose hanno la funzione di un mantenimento delle funzioni sessuali, favorendo la libido e la potenza sessuale.

E’ comprensibile quindi che, riducendo il metabolita, possono insorgere effetti indesiderati sulla sessualità del paziente: episodi di impotenza, problemi eiaculatori, calo del desiderio sessuale.

Tali effetti sarebbero confermati anche da alcune ricerche scientifiche e sparirebbero quando il paziente interrompe la terapia.

 

La “Sindrome post Finasteride”

Nel web e nei forum si discute molto degli effetti dei farmaci per l’ipertrofia prostatica, in particolare le discussioni sono accese su quella che è stata definita la “Sindrome Post Finasteride” – la permanenza dei disturbi prevalentemente di natura sessuale anche dopo la sospensione del farmaco – che colpisce alcuni utilizzatori del farmaco.

In particolare, qualche anno fa, se n’è iniziato a parlare su un forum Americano chiamato “Propecia help”, nato proprio per condividere tra utenti tutta una serie di sintomi la cui causa la si fa ricadere all’assunzione di Finasteride. Inizialmente, furono segnalati prevalentemente problemi sulla sfera sessuale, urologica: calo della libido, deficit erettile, seguiti da post su problematiche neurologiche e psichiatriche, fino a raggiungere la sindrome post Finasteride, ossia la permanenza dei disturbi prevalentemente di natura sessuale anche dopo la sospensione del farmaco.

L’eco che queste discussioni sulla sindrome post Finasteride ha raggiunto le televisioni e anche la Politica italiana: un parlamentare del Pd, infatti, ha aperto una interrogazione parlamentare proprio su questo argomento.

La comunità scientifica sta ancora studiando la sindrome post finasteride ma ancora non ha raggiunto dati certi ed evidenze concrete.

Scopri i benefici di un trattamento naturale per l’ipertrofia prostatica:

SINGOLA-CONFEZIONE 3-Duprovit

Comments (3)

  • […] impotenza, diminuzione della libido e riduzione del volume eiaculatorio, fino a raggiungere la sindrome post Finasteride, ossia la permanenza dei disturbi prevalentemente di natura sessuale anche dopo la sospensione del […]

    Rispondi
  • […] prostatite sono a base di antibiotici e antinfiammatori. Come tutti i farmaci, non sono esenti da effetti collaterali a volte anche spiacevoli che possono coinvolgere anche la vita sessuale (disfunzione […]

    Rispondi

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
1
Ciao,
per info e domande sui prodotti, sugli ordini o sul sito, clicca sul pulsante verde per contattarci via WhatsApp!
Powered by