Sto andando in menopausa? Sintomi premenopausa e rimedi naturali

«Sto andando in menopausa»?

«Come faccio a sapere se sto andando in menopausa»?

«Quali sono i sintomi della premenopausa e quali rimedi naturali esistono»?

 

sintomi premenopausa e rimedi naturaliQueste sono domande molto frequenti che le donne iniziano a porsi intorno ai 40 anni e magari osservarvano alcuni cambiamenti nel loro corpo o dei disturbi che potrebbero far sospettare un inizio del climetario.

Vediamo insieme quali possono essere i sintimi della premenopausa, come una donna può capire se si sta avvicinando alla menopausa e quali rimedi naturali possono essere utili per alleviare alcuni distirbi.

 

 

I sintomi della premeopausa

La menopausa può essere definitivamente confermata dopo 12 mesi consecutivi di assenza del ciclo mestruale¹. In genere è preceduta da un periodo di transizioni, detto premenopausa o perimenopausa, in cui possono manifestarsi alcuni sintomi della menopausa.

La premenopausa può iniziare anche diversi anni prima della menopausa e può durare anche 7-8 anni.

In questi anni la donna va incontro a cambiamenti fisici causati dalle fluttuazioni dei livelli ormonali (estrogeni e progesterone). Le ovaie iniziano gradualmente a produrne sempre meno e in modo piuttosto irregolare causando dei disordini e dei fastidi fisici a volte così evidenti e frequenti che possono condizionare il normale stile di vita della donna e della coppia.

I sintomi più comuni che si possono verificare durante il periodo perimenopausale sono:

  • Irregolarità del ciclo mestruale: ritardi o assenza del ciclo, mestruazioni più scarse e brevi o al contrario abbondanti e prolungate, cicli ravvicinati
  • Vampate di calore spesso accompagnate da sudorazione anche notturna
  • Disturbi del sonno (spesso provocati proprio della intensa sudorazione notturna)
  • Sbalzi d’umore
  • Calo del desiderio sessuale
  • Secchezza vaginale
  • Dolore durante i rapporti sessuali

 

Sintomi premenopausa: rimedi naturali

Per trattare i sintomi della premenopausa (da non confondere con la menopausa precoce), alcuni specialisti consigliano la Terapia ormonale sostitutiva (TOS). La scelta di una cura a base di farmaci, comunque, andrebbe valutata con molta attenzione poichè si tratta di una terapia che spesso comporta effetti collaterali spiacevoli: la nausea, il mal di testa e sanguinamenti vaginali anomali, mentre ancora molte donne semplicemente hanno paura al solo pensiero di ingerire dei farmaci che sono stati prodotti sinteticamente.

Oltre agli effetti collaterali, ricordiamo che la terapia farmacologica a base di ormoni aumenta il rischio di sviluppare un cancro al seno, ictus, cancro ovarico, consistenti coaguli di sangue e la demenza, rischio di soffrire di disturbi cardiaci raddoppia nel primo anno di somministrazione della terapia ormonale.

Ovviamente laddove i sintomi della premenopausa e della menopausa sono molto forti e impediscono alla donna di svolgere una vita quotidiana normale, il ricorso alla TOS è quasi indispensabile. Ma se i sintomi sono più lievi o laddove la donna desideri prevenirli, è possibile ricorrere a rimedi naturali.

In questi ultimi anni, sempre più donne scelgono di prevenire e trattare i sintomi della premenopausa con rimedi naturali.

Il principio alle base degli integratori per la menopausa è lo stesso di quello dei farmaci: aumentare i livelli di estrogeni e progesterone in circolo ma senza il rischio di subire effetti collaterali o interazioni pericolose e reazioni allergiche.

 

Ecco un integratore naturale e completo utile per prevenire ed alleviare i fastidiosi sintomi della menopausa:

kearvit-singola-confezione kearvit-3-confezioni kendra-6-confezioni

 

Piante e rimedi utili per la premenopausa

Quando si parla di trattamenti naturali contro i sintomi della premenopausa ci si riferisce a prodotti ed integratori per la premenopausa a base di:

  • fitoestrogeni, ossia estratti di piante dalle proprietà simili agli estrogeni e/o al progesterone e che, quindi, sfruttano il fatto che tali sostanze hanno un effetto simile a quello degli ormoni prodotti dall’organismo;
  • estratti di piante che lavorano stimolando le ghiandole a produrre ormoni naturali in modo più efficace, piuttosto che ripristinare gli ormoni artificialmente.

Molti studi suggeriscono che queste sostanze possono produrre benefici alla donna senza il rischio di effetti collaterali.

Fra i fitoestrogeni più impiegati in fitoterapia contro i sintomi della menopausa, sicuramente spicca il trifoglio rosso. In passato veniva impiegata molto la soia ma è stato recentemente scoperto che il trifoglio ha un maggiorcontenuto di fitoestrogeni. Studi hanno dimostratola sua efficacia nel ridurre le vampate di calore e nel miglioramento della densità ossea.

Mentre il trifoglio rosso simula l’azione degli estrogeni, la Dioscorea è una pianta che stimola la produzione di progesterone.

Per un trattamento completo, quindi, sarebbe preferibile scegliere integratori che contengono entrambe queste preziose piante. Uno di questi è Kearvit, integratore alimentare specifico per il benessere in menopausa:

 

kearvit-singola-confezione kearvit-3-confezioni kendra-6-confezioni

 

Fonti:

Dott.ssa De Falco, menopausaserena.altervista.org, Premenopausa o perimenopausa: Come faccio a sapere se sto andando in menopausa?

Lascia un commento

Hey, so you decided to leave a comment! That's great. Just fill in the required fields and hit submit. Note that your comment will need to be reviewed before its published.

There are no products
Invia
1
Domande? Chatta con noi
Ciao,
contattaci via WhatsApp per info e domande sui prodotti o sugli ordini! Puoi scegliere anche l'operatore in base alle tue esigenze.
Rispondiamo dal lun al ven dalle 9.00 alle 18.00